Diavolezza, il paradiso svizzero degli sciatori

La Diavolezza è una delle migliori aree sciistiche che potrete trovare lungo il vostro giro sul Bernina Express. È la stazione sciistica più alta di tutta la zona dell’Engadina; nonostante ciò possa scoraggiarvi, questo luogo vi risulterà sorprendentemente facile da raggiungere, poiché il tragitto da Saint-Moritz dura solamente 30 minuti e non è per nulla impervio. A causa dell’elevata altitudine e delle discrete condizioni meteorologiche, la Diavolezza vanta una stagione sciistica decisamente più lunga del normale.

Le piste sono praticabili dalla metà di ottobre fino ad aprile-maggio, vantaggio non portato da innevamenti artificiali, bensì dalla gelida presenza del ghiacciaio Morteratsch. I tratti sciabili vanno dai 3000m, zona corrispondente al ghiacciaio, fino ai 2000m, ovvero la valle della Diavolezza. In modo particolare in questta zona, potrete spostarvi tramite una suggestiva funivia, in cui avrete scorci magnifici sulle montagne che vi circondano. Queste piste sciistiche sono consigliate a coloro che già possiedono una discreta domestichezza in questa disciplina, poiché i tracciati sono abbastanza impegnativi.

Gli esperti consigliano vivamente di provare la “ciliegina sulla torta della Diavolezza”: un tratto lungo 10km percorribile in ben 45 minuti, un’impresa che solo i più forti e determinati riusciranno a compiere! L’unico difetto di questo paradiso ghiacciato è la mancanza di piste semplici, ma per i meno ferrati è possibile raggiungere tracciati meno impegnativi di sci nordico dalla funivia.

Le varie attività sciistiche non si arrestano ai normali tracciati

Se il vostro desiderio è quello di esplorare la zona, accompagnati da alcune guide turistiche, lo snow safari è ciò che fa per voi: questa attività è un placido tour sciistico, il cui scopo è di scoprire e osservare ogni angolo e scorcio possibile della Diavolezza. Viceversa, gli sportivi in cerca di adrenalina pura, devono sapere che la zona di Lagalb è il paradiso del freeride, in cui i tracciati sono soprattutto fuori pista formati da neve immacolata, dove vi è possibile vivere un’esperienza eccitante e spettacolare.

Molti di voi potrebbero, forse, stancarsi del normale sci, dopo qualche giorno. Niente paura, il telemark sarà la valida alternativa per voi. Questo vecchio stile si basa sul tenere gli scii uno davanti all’altro e tenere il ginocchio verso monte piegato. Questa tecnica sembra una fusione tra lo sci di fondo, poiché i talloni si tengono staccati, lo sci nordico e una specie di danza. Esperti allenatissimi saranno lieti di spiegarvi i segreti di questa attività così armoniosa.

Non solo sci all’Engadina, ma anche cibo!

Ebbene sì, la moltitudine di turisti raggiunge questo luogo, non solo per mettere alla prova le proprie capacità tecniche, ma anche per gustare le innumerevoli specialità della zona. Se siete signori dai gusti raffinati, vi consiglio una vasta rete di alberghi e ristoranti lussuosi; se, invece, siete amanti delle tradizioni, i piccoli locali rustici in stile engadinese sono ciò che fa per voi. Tuttavia, non preoccupatevi sul luogo, poiché la qualità del cibo sarà sempre eccellente. Ecco a voi alcuni dei piatti più succulenti: la carne grigionese col salame, i saluns, a base di patate, i plain in vigna e i leggendari capuns, la cui leggenda sostiene che ci siano tanti modi per cucinarli, quante sono le suocere!

Gli amanti dei dolci possono apprezzare: le casatgne calde, le quali precedono la neve, la torta alle noci engadinesi e il pane alle pere, il quale è possibile guastare in ogni occasione e pasto.

Le attività più curiose della Diavolezza e dintorni

Soffrite il freddo? Avete bisogno di essere rigenerati? Quello che fa per voi è un bel bagno per due persone nella vasca jacuzzi posta su una terrazza intorno ai 3000m. L’acqua verrà portata ad una temperatura di ben 41 gradi che in rapporto alla temperatura dell’aria svizzera è un bel cambiamento. Avete capito bene, la jacuzzi non si trova all’interno di un edificio, bensì all’esterno. In tal modo sarete in grado di godervi un bagno caldo, in compagnia del vostro partner, e di ammirare lo apettacolare paesaggio engadinese.

Siete degli amanti del gioco e volete mettervi alla prova con altri giocatori? Il torneo di jass, , organizzato da Monika Fasnacht, una delle più celebri presentatrici TV della Svizzera, è ciò che fa per voi. Probabilmente alcuni di voi ignorano il significato di questa parola. Il jass non è altro che il curling e viene svolto su un lato della Diavolezza ad oltre 3000m sopra il livello del mare. Questo evento non è solo a scopo di divertimento, poiché sono applicate regole ben precise, con limiti di età dai 15 ai 45 anni, e, soprattutto, si possono vincere lauti premi in denaro. Non vi resta altro che mettervi in gioco!

Tornando ad uno stile più romantico, per concludere una dura giornata di sci, non c’è niente di meglio di un buon aperitivo, assaporato al tramonto con l’accompagnamento del suono del corno svizzero. I vantaggi di questo evento giornaliero sono il prezzo gratuito e lo splendido panorama sul ghiacciaio. Una volta finito il vostro drink, se fosse giovedì, non andate via dalla terrazza, perché si darà il via alla Grigliata Muottas Muragl. Tramite l’ausilio di uno splendido forno Oklahoma, abili cuochi svizzeri prepareranno per voi le migliori specialità engadinesi. La cena inizia alle 19 ed il prezzo è più che accettabile in confronto alla qualità che troverete. Scendendo più a valle, verso i 2500m, si può assistere ad un evento precedente alle prime nevicate,ovvero la Festa della fine dell’autunno. Al posto del tanto osannato paesaggio innevato, durante questo evento potrete gustare le specialità tipiche, ascoltando musica dal vivo e ammirando un ambiente dalle tinte dorate. La vegetazione si mostra formata da larici che si aprono in piccoli specchi d’acqua azzurri, rendendo l’atmosfera dolce, tranquilla e romantica. Vi sembrerà di essere stati risucchiati all’interno delle celeberrime storie di Heidi.

Perché scegliere la Diavolezza?

Gli amanti della montagna e dello sci in particolare ameranno questo paradiso qualunque sia il periodo dell’anno in cui vorrete andare. Oltre alle innumerevoli esperienze sportive, vi sarà permesso godere di ottimo cibo, musica locale e attività di intrattenimento speciali. Il luogo è altamente consigliato alle coppie, poiché gli splendidi paesaggi vi daranno un senso di pace e amore insuperabile.

Marco Olivi

Marco Olivi è un giovanissimo studente di 17 anni del liceo linguistico con la passione dei viaggi, della pallavolo e della scrittura. Per lui la scoperta di nuove mete e culture è un tesoro dal valore inestimabile. Sogno nel cassetto: diventare un giornalista di successo.

Latest posts by Marco Olivi (see all)

Comments are closed.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.