LE FERMATE

Zone attraversate

Fin dal momento della sua costruzione nel 1910 il Bernina Express ha giocato un ruolo fondamentale per le zone che attraversa … costruito in uno dei punti chiave del passaggio tra nord e sud, tra Italia e il Canton Grigioni in Svizzera, la ferrovia e il Bernina Express sono stati fondamentali nel trasporto delle merci e delle persone, dando un importante impulso economico a zone che stavano sperimentando da anni fenomeni di emigrazione.

La Valtellina, la Valle Poschiavo e l’Engadina beneficiarono fin da subito dell’incessante passaggio di merci, della rinascita economica, prima, e dello sviluppo turistico, dopo, di tutta l’area.

Il Bernina Express, che viaggia tutti i giorni dell’anno, percorre regioni molto diverse tra loro attraversando paesaggi che non annoiano mai, dai vigneti della Valtellina ai ghiacciai dell’Engadina.

Il Bernina Express infatti parte da Tirano, in Valtellina appunto, attraversa interamente la Val Poschiavo (Campocologno, Campascio, Brusio, Miralago – Le Prese, Poschiavo, Cavaglia, Alp Grum, Ospizio Bernina, Lagalb-Diavolezza, Morteratsch, Pontresina, Muottas Muragl, Celerina), prima di entrare in Engadina e terminare la sua corsa a Saint Moritz.

La dichiarazione di Patrimonio dell’Umanità di questa tratta di ferrovia retica non fa altro che confermare e attestare la particolarità, il fascino e la bellezza del Bernina Express e delle zone attraversate.

Clicca sulle immagini per visualizzare i dettagli delle singole zone.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.