Perfetta simbiosi con il paesaggio

La tratta ferroviaria del Trenino Rosso del Bernina si inserisce armoniosamente nel grandioso paesaggio montano. Così è stata pensata fin dalla sua costruzione più di 100 anni fa.
55 gallerie, 196 viadotti e pendenze fino al 70 per mille che il trenino rosso supera con nonchalance – e senza cremagliera – sino all’Ospizio Bernina, a quota 2253 metri: il passaggio del treno non ha rovinato il paesaggio naturale, anzi lo ha valorizzato permettendo a migliaia di persone di osservare la bellezza della natura, creando centinaia di posti di lavoro, migliorando e perfezionando la fruizione dell’area.
Anche per questo motivo la tratta è stata inserita a partire dal 2008 nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Nulla meglio delle immagini può esprimere la perfetta simbiosi, tra natura e cultura, tra paesaggio e ferrovia:

Latest posts by saramagellano (see all)

Comments are closed.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.